British Museum

britishmuseumLondraIl British Museum, situato a Bloomsbury, è una galleria di storia. La sua collezione comprende oltre 7 milioni di oggetti, ed è tra le più larghe e complete al mondo, con contenuti da tutto il mondo che spaziano dalla preistoria al presente.

Aperta al pubblico nel 1753 e largamente basata sulla collezione del fisico e scienziato Sir Hans Sloane, nel corso di oltre 250 anni di storia si è ampiamente espansa di pari passo con l'espansione coloniale dell'Inghilterra stessa. Fino al 1997, nello stesso edificio erano ospitati sia il museo che la British Library, la quale adesso è locata a King Cross.

Il museo ospita 11 dipartimenti.

Il dipartimento di di Arte Egizia ospita la più grande collezione al mondo di reperti egiziani dopo il Museo del Cairo, illustrando così ogni aspetto delle culture vissute nella valle del Nilo dal Neolitico Predinastico (10.000 ac) al periodo Coptico (Cristiano). Dopo la sconfitta di Napoleone nella "Battaglia del Nilo" nel 1801, la collezione del British si arricchì di pezzi unici come la Stele di Rosetta e una vasta collezione di statue. La collezione ha continuato ad arricchirsi fino ad oggi, arrivando ad ospitare oltre 110.000 oggetti.

Il Dipartimento di Arte Greca e Romana ha una delle più complete esposizioni di antichità provenienti dal periodo Classico, con oltre 100.000 oggetti. Troviamo così una serie di reperti che vanno dall'età del Bronzo della Grecia Antica (3.200 ac) al regno dell'imperatore romano Costantino. Sono infatti presenti alcune sculture provenienti dal Pantheon di Atene, elementi di due delle Sette Meraviglie del Mondo, dal Mausoleo di Alicarnasso e dal Tempio di Artemide di Efeso, così come una serie di collezioni di natura Italica ed Etrusca provenienti da Cipro.

Il Dipartimento del Medio Oriente ospita circa 330.000 ogetti, con la più grande esposizione di manufatti Mesopotamici al di fuori dell'Iraq. La collezione illustra le fasi di alcune delle più antiche civiltà del mondo, quali quelle Mesopotamica, Persiana, Anatolica, Caucasica, Fenicia, Palestinese, della Penisola Arabica e di parte dell'Asia Centrale. Una selezione rappresentativa dei cimeli più importanti, è esposta in 13 gallerie per un totale di 4500 oggetti visibili al pubblico.mesopotamica british londra

Nel Dipartimento di Arte Pittorica troviamo una vasta collezione di dipinti occidentali. Considerata una delle più belle collezioni esistenti al pari di quelle di Albertina (Vienna) e dell'Hermitage di Parigi, l'esposizione viene aggiornata diverse volte l'anno. Dalla sua fondazione nel 1808, la collezione comprende circa 50.000 disegni e oltre 2 milioni di stampe, che vanno dal quattordicesimo secolo ad oggi. Sono presenti opere di Leonardo da Vinci, Raffaello, Michelangelo, Rembrant e Goya, così come opere di artisti britannici quali Hogarth, Sandby, Corman e Cox per dirne alcuni.

Il Dipartimento Asiatico, con i suoi oltre 75.000 oggetti, copre la cultura dell'Asia dal Neolitico al giorno d'oggi. Peculiarità della mostra sono la più dettagliata collezione di sculture dal continente subasiatico, una fantastica raccolta di antichità Cinesi, una serie di dipinti Buddisti e la più ampia serie di arte Giapponese, precedente al ventesimo secolo, di tutto il continente occidentale.

Il Dipartimento dell'Africa, Oceania e delle Americhe ospita la più grande collezione di materiale etnografico da questi paesi del mondo. Con oltre 350.000 oggetti, più di due milioni di anni di storia raccontano l'evoluzione del mondo nei tre maggiori continenti. A cimeli della cultura Africana si affiancano oggetti provenienti dagli ormai estinti Inca, Atzechi e Maya, e di culture ad essi precedenti.

Il Dipartimento di Monete e Medaglie osteggia ancora un altro primato, con oltre un milione di pezzi tra i più pregiati al mondo. è possibile così studiare l'evoluzione delle monete dalle loro origini nel settimo secolo avanti Cristo fino al presente. Vi sono circa 9.000 tra monete, medaglie e banconote, la maggior parte delle quali è visibile nella HSBC Money Gallery, mentre il resto è disposto per tutto il museo.

Il Dipartimento di Manufatti Preistorici ed Europei ospita alcuni degli oggetti più antichi mai creati dall'uomo, oltre 2 milioni di anni fa, con pezzi unici di arte e archeologia Europea dagli albori dell'umanità ad oggi.

Il Dipartimento di Conservazione e Ricerca Scientifica fu fondato negli anni '20 e comprende 6 aree specialistiche: cercamiche e vetri, metalli, materiali organici, pietre, murales e mosaici e Arte Pittorica Orientale ed Occidentale. Questo reparto del museo si occupa di continuo di analizzare ed identificare i materiali nei manifatti, determimando l'origine e le tecniche usate nella loro creazione.

La Libreria e l'Archivio, con oltre 350.000 tra libri, giornali e opuscoli, copre tutti i livelli di educazione: dal visitatore occasionale al ricercatore più minuzioso. Quest'area è stata tuttavia chiusa al pubblico in via (momentaneamente) definitiva dal 13 Agosto 2011.

Anche l'entrata a questo museo è gratuita e le sue sale sono aperte a tutti i visitatori quotidianamente dalle 10:00 alle 17:30, con l'eccezione di alcune sale che il Venerdì restano aperte fino alle 20:30

Maggiori informazioni sul sito http://www.britishmuseum.org/