Come spostarsi a Londra

oyster-cardLondra è una grande metropoli, organizzata in diversi circoli urbani. La zona 1 è senza ombra di dubbio il fulcro commerciale ed economico della città; Sede di musei, parchi, teatri e negozi, è senz'altro il cuore pulsante della città. Tagliata in due dalla Central Line (Linea Rossa) e attraversata da tutte le undici principali tratte metropolitane, la prima zona è la più cara tra tutte per quanto riguarda i trasporti. Il costo degli spostamenti si riduce quanto più ci si allontana dal centro.

Il "lasciapassare" per i trasporti di Londra è la Oyster Card. La Oyster è una carta del costo cauzionale di £ 5 (i soldi vi verranno resi se renderete la carta), che tramite il pagamento di una tariffa settimanale o di ricariche occasionali (dette "pay as you go") vi permetterà di muovervi velocemente da una parte all'altra della città.

I bus e le metro passano ad una frequenza altissima. Di treno dell'Underground ne passa uno ogni pochi minuti e molte fermate del bus hanno delle tabelle aggiornate in tempo reale sui temi di arrivo del trasporto, che vengono puntalmente rispettate quasi al secondo.

Londra si conferma anche in questo campo come una città organizzatissima e a misura di lavoratore, sempre pronta ad accogliere e ad accomodare qualsiasi esigenza nel modo più efficiente possibile.

Perdersi nella miriade di treni, metropolitane, ed autobus a Londra, è diventato impossibile. La compagnia che gestisce i trasporti della città, la "Transport For London", ha reso possibile tramite il suo sito (www.tfl.gov.uk ) pianificare i vari tragitti con una facilità disarmante. Inserendo la propria posizione e quella che si intende raggiungere, in pochi click vi verrà indicata una rosa di soluzioni da cui scegliere, tenendo sempre conto delle possibili interruzioni o rallentamenti dovuti al traffico o ai "lavori in corso", specialmente durante il fine settimana.

Il sito offre tutte le informazioni necessarie per muoversi a Londra in formato multilingua (sì, anche in italiano), e oltre. è possibile ricaricare la propria Oyster Card, pagare la Congestion Charge, iscriversi al servizio di affitto biciclette offerto dalla Barclays, consultare gli eventi più recenti e il come raggiungerli, e perfino visitare lo shop della compagnia per comprare simpatici gadget a tema.

Il sito della TFL è una risorsa preziosa per ogni avventuriero, turista e lavoratore a Londra; una mappa insostituibile degli spostamenti sul suolo (e sotto) di questa monumentale città.