St James's Park

St-James-s-Park LondraSt James's Park si estende per 58 acri di terreno nell'area di Westminster ed è uno dei parchi Reali di Londra. Collegato a Buckingham Palace, a St. James's Palace, all'Horse Guards e alla Birdcage Walk, nel parco è presente un piccolo lago con due isolette nel quale risiede una colonia di pellicani donata dall'ambasciatore Russo nel lontano 1664. Un ponte attraversa il parco e permette una vista sul palazo reale frammentata da lberi e fontane.

La storia del parco risale al 1532, quando Henry VIII comprò dall'Eton College un'area paludosa, recentemente acquistata da Henry per il Cardinale Wolsey. Fu comprata per trasformare il palazzo di York in una dimora all'altezza di un re. James I ordinò la bonifica del parco, e usò il parco per ospitare i suoi animali esotici (cammelli, coccodrilli ed elefanti, così come un'ampia serie di volatili). Durante l'esilio di Carlo I in Francia, il giovane Re fu impressionato dalla complessità dei giardini nei palazzi reali Francesi, e durante la sua ascesa al trono fece riprogettare il parco in uno stile più formale, includendo la creazione di un canale e aprendo il parco al pubblico. Al tempo il parco era celebre come punto di incontro per atti di bassa natura morale, come documentato nel poema di John Wilmot "A Ramble in St. James Park". Nel 1826-7, Giorgio IV commissionò delle ulteriori modifiche, dando al lago una forma meno artificiale e costruendo Marble Arch (trasferita 60 anni dopo nella sua attuale posizione) come entrata del parco.